domenica 26 settembre 2010

Due alleati del BENESSERE:

IL MIELE

Elemento zuccherino prodotto dalle api, fortemente energetico e composto principalmente da carboidrati.
La nascita dell'apicoltura risale agli antichi egizi. 
Questi apprezzavano moltissimo il miele tanto da depositarlo anche nelle tombe dei Faraoni. Dopo ben 4000 anni, infatti, quando i vasi di miele ermeticamente chiusi vennero aperti, si scopri, che il loro contenuto era ancora perfetto e che aveva conservato immutate nei millenni le sue caratteristiche organolettiche e le sue virtù.
Nell'antico Egitto il miele era noto come medicina per i disturbi digestivi e come componente di diversi unguenti per piaghe e ferite
Una delle fonti principali che ci documenta l'alta considerazione in cui era tenuto il miele nell'antichità è senza dubbio la Bibbia.
Presso gli Ebrei il miele fu popolare, lo stesso avvenne presso i Sumeri, popolo di alta civiltà che viveva nella valle tra il Tigri e l'Eufrate. Questo popolo ci ha tramandato addirittura ricette in cui l'elemento base è il miele (creme di bellezza fatte con argilla, acqua, miele, olio di cedro).
La letteratura babilonese è molto ricca di citazioni sul miele, da cui sappiamo che esso era molto usato in medicina e in cucina; per esempio per preparare focaccine di farina, sesamo, datteri e miele.
II famoso Codice di Hammurabi (1792-1750 a.C.) riporta addirittura, tra i delitti per cui erano previste pene severe, lo svuotamento di un'arnia del miele contenuto, dal che possiamo facilmente dedurre che i Babilonesi non si limitavano più allo ricerca del miele selvatico, ma già praticavano l'apicoltura.
L'uso medicinale rimane, anche presso i Romani, il più diffuso, per curare ma anche per prevenire le malattie. Basti, per tutte, la frase che era solito ripetere il longevo imperatore Ottaviano Augusto a chi gli chiedeva il segreto della sua lunga vita: "miele dentro e olio  fuori".
Il miele può essere utilizzato in diversi modi
PER LA TOSSE : una tazza di latte caldo con miele, per 3 o 4 sere prima di andare a dormire, ha potere lenitivo per i disturbi causati dalla tosse. Infatti le sostanze dolci inducono alla salivazione causando effetto sedativo ed emolliente sulla faringe e sulla laringe
CONTRO ALLERGIE: Recenti studi hanno dimostrato che il miele assunto in piccole quantità, (un cucchiaino al giorno), produce effetti positivi contro allergie da polline, desensibilizzando l'organismo all'effetto degli allergeni. Infatti contenendo piccolissime quantità di polline, non sufficienti per scatenare reazioni allergiche,  abitua il corpo alla sua presenza.
PER SCOTTATURE SOLARI: applicando un leggero strato di miele sulla scottatura, questo protegge dalle infezioni, mitiga il dolore e favorisce la cicatrizzazione.
PER CURARE FERITE: grazie alle sue proprietà nutizionali, legate alla presenza di zucchero, che per osmosi asciuga le ferite, e ad un insieme di composti organici che favoriscono l'emissione di citochine, il miele ha pure proprietà cicatrizzanti
PER LA BELLEZZA
  • nutre i capelli sfibrati: sciogli il miele a bagnomaria con l'olio di mandorle. Applica il composto sui capelli asciutti e lascialo in posa per un ora. Infine lava i capelli.
  • protegge le labbra screpolate: stendi un leggero strato di miele sulle labbra e mentienilo per 15 minuti
  • contro l'acne: stendi sul viso una maschera composta di 4 cucchiaini di miele e polpa di mela. Tieni in posa per 10 minuti
  • Idrata la pelle secca: stendi sul viso un composto di 1/2 bicchiere di miele e 1/2 di yogurt bianco. Tieni in posa per 15 minuti

IL CETRIOLO 

Ricco di sali minerali, vitamina C, e aminoacidi, il cetriolo fa bene soprattutto alla pelle e aiuta a mentenersi in forma.
PER IDRATARE LA PELLE DEL VISO: metti a bollire 2 cetrioli con alcune foglie di salvia in 250ml (un bicchiere d'acqua). Cola il composto, aggiungi un cuchiaio di brandy ed ecco un perfetto tonico per il tuo viso. Dopo aver lavato il viso infatti il tonico riporta la pelle alla sua acidità naturale
CONTRO PUNTURE D'INSETTO: una fetta di cetriolo applicata sulla puntura, elimina il gonfiore e lenisce bruciore e prurito
PER LA BELLEZZA:
  • dona sollievo ad ochhi stanchi: taglia a fette un cetriolo e congelale nel freezer. All'occorrenza applicale sulle palpebre, aiutano a eliminare borse ed eliminano i segni di stanchezza
  • per capelli folti e fluenti: il cetriolo contiene silicio, potassio e zolfo. Aggiungi alla tua insalata alcune fette di cetriolo ti aiuterà ad avere calelli più folti e brillanti. Inoltre il silicio partecipa alla ricostruzione del capello, inibendo l'invecchiamento
  • Aiuta la dieta: i cetrioli contengono l'acido tartarico che impedisce al nostro organismo di trasformare i carboidrati in grassi. Includilo nel menù quotidiano

Nessun commento:

Posta un commento